La Cultura del Noleggio: come dev’essere il noleggiatore ideale oggi?

Il noleggio è un valore che genera altro valore. Questo principio ci consente di comprendere la rinnovata tendenza del mercato internazionale a dar sempre più fiducia alla formula dello “sharing” inteso come collaborazione professionale, rispondendo ai nuovi bisogni di smaterializzazione sia per far fronte all’obsolescenza di alcuni macchinari, sia per favorire la  condivisione del guadagno fra i vari stakeholder: noleggiatore, cliente, casa produttrice, associazioni ed istituzioni, fino all’utente finale che beneficia del servizio, il cittadino.

Ciò che oggi contraddistingue un noleggio di qualità e un noleggiatore di successo, nel nostro caso particolare negli ambiti legati ai lavori di ristrutturazione edilizia, trasporti e logistica, manutenzione del verde, luminarie, impiantistica e cantieristica generale, è la qualità dell’offerta e la gestione del rapporto col cliente. Non è un caso che ASSODIMI/ASSONOLO (Associazione Distributori Noleggiatori, Centri Assistenza e Formazione di macchine e attrezzature strumentali) - la più importante istituzione italiana del rental market - abbia divulgato le linee guida Quality Rent per la corretta gestione del noleggio di beni strumentali.

Ma in cosa si traducono il noleggio di qualità e la genuina relazione col cliente?

Il noleggiatore professionale deve sostanzialmente essere in grado di far raggiungere nuovi traguardi ai propri clienti, offrendo una pronta soluzione dei problemi.

La disponibilità delle macchine in buone condizioni, aggiornate e collaudate, è la prima cosa che il cliente cerca per scegliere l’attrezzatura ideale per poter svolgere il lavoro in quota, avvalendosi dei consigli dell’agente dell’azienda noleggiatrice, in grado di individuare immediatamente la macchina a datta alle esigenze.

Noleggio Piattaforme Aeree, Bari e Puglia

In questo senso, noleggiare significa investire sul prodotto giusto quando serve e, al tempo stesso, poter contare su macchine ben mantenute riduce i costi e aumenta i tempi di lavoro.

Per tale ragione ogni noleggiatore ben strutturato si dota di un’officina per l’assistenza tecnica per garantire la continuità delle prestazioni dei propri mezzi, ma è altresì in grado di programmare interventi di supporto in cantiere con le officine mobili.

La bontà della relazione noleggiatore-cliente si riconosce allo stesso modo nella:

  • capacità di ascolto del Customer Service interno;
  • nella trasparenza delle condizioni contrattuali, garantite e programmate in anticipo, gestite dall’Area Commerciale e dalle divisioni Amministrazione e Logistica.

Grazie alla sinergia delle sue unità operative, l’azienda può erogare il macchinario pertinente alle necessità del cliente, assicurare l’evasione rapida delle consegne in tutta l’area geografica di influenza, nonché offrire consulenza su tariffe, promozioni e deducibilità fiscali.

Un occhio anche alle norme di sicurezza

Rispettare le norme e addestrarsi a lavorare in sicurezza sono infine i requisiti fondamentali che ogni datore di lavoro deve trasmettere agli operatori di macchinari a noleggio, per i quali è obbligatorio, come da Accordo Stato-Regioni del 22 febbraio 2012, essere in possesso della formazione e, in alcuni casi particolari, del patentino per l’utilizzo di determinate attrezzature come gru e piattaforme aeree autocarrate, sollevatori telescopici e carrelli elevatori, ma anche escavatori e pale caricatrici.

Il noleggiatore responsabile questo lo sa e deve comunicarlo ai clienti che stanno per utilizzare i suoi mezzi.

Se desideri che il tuo noleggio ideale sia come te lo abbiamo descritto, scegli il nostro servizio professionale. Tecnoeleva è da anni associata ad ASSODIMI/ASSONOLO, condivide e contribuisce a diffondere il dialogo sul Noleggio Professionale, credendo nell’associazionismo e nella divulgazione della Cultura del Noleggio.